La Convention des Etudiants Européens
Sciences Po

Les Deuxièmes Assises à Rome

Pratiquer l'Europe à Sciences Po

Les Premières Assises à Paris

Présentation | Articles | Students' Proposals | Le Réseau | Espace presse

 

Les prises de position

> Version française
> Version anglaise
> Version allemande
> Version espagnole


La Convenzione degli studenti europei prende positione su il
"Contributo franco-tedesco alla Convenzione europea sull'architettura istituzionale dell'Unione"

La Convenzione degli studenti europei si è riunita a Sciences Po Parigi dal 15 al 18 gennaio. In questa occasione gli studenti hanno presentato le loro proposte ai membri della Convenzione presenti e hanno espresso il desiderio di continuare a partecipare attivamente ai dibattiti della Convenzione europea.

Presa conoscenza del "Contributo franco-tedesco alla Convenzione europea sull'architettura istituzionale dell'Unione (CONTRIB 192)", la Convenzione degli studenti europei:

1.Si congratula dei progressi apportati da tale contributo e soprattutto della proposta di fare eleggere il Presidente della Commmissione dal Parlamento europeo.

2.Si rincresce tuttavia del fatto che la modalità scelta per l'elezione del Presidente della Commissione sia quella della maggioranza qualificata del Parlamento e non quella della " maggioranza dei suffragi espressi", come avviene oggi per la sua designazione.

3.Dubita della pertinenza di una doppia Presidenza che rischierebbe di avereeffetti paralizzanti sull'esecutivo europeo, che non favorirebbe la chiara comprensione del sistema da parte dei cittadini e che avrebbe l'effetto di indebolire la Commissione.

4.Considera che, se si dovesse designare un Presidente del Consiglio Europeo, le sue funzioni dovrebbero essere quelle di un "Chairman".

 

Haut de la page

© Sciences Po/IEP de Paris - 2002 - http://conventioneuropeenne.sciences-po.fr
27, rue Saint-Guillaume - 75007 Paris
Contact: Fabien PERRIER, Direction des Affaires Européennes, fabien.perrier@sciences-po.fr